Home..........................................TORNA AL 2018


 

 

 

 

NOVEMBRE 2018


I SEMPREVERDI PREMIANO JOSEPH TWUMASI
Sabato 3 novembre
tradizionale appuntamento autunnale a Villa Fernanda per il Club Sempreverdi, che per l'occasione ha premiato Joseph Twumasi quale miglior giovane della stagione 2018 per gli eccezionali risultati ottenuti questa stagione in termini cronometrici nelle gare di velocità e per i piazzamenti di prestigio ai Campionati Italiani di categoria con l'argento sui 200 m e il quarto posto sulla distanza breve. Nella foto Joseph tra il prof. Gianni Calosso e la sua allenatrice Stefania Giulivi.
Nell'occasione è stato anche eletto nuovo Presidente del Club l'ex velocista
Marco Bazzano. Succede al prof. Carlo Mosso che ci ha lasciati quest'anno.



Con la prova di
Castellazzo (AL) di domenica 4 novembre si è concluso il CORRIPIEMONTE 2018, 14 prove di corsa su strada che ci hanno impegnati durante tutta la stagione. La Vittorio Alfieri chiude questa competizione confermandosi, secondo i calcoli preliminari del DT Paolo Musso, al terzo posto in Regione, alle spalle della Brancaleone e dell' Atletica Novese; la buona partecipazione biancoverde all'ultima prova (ben 29 podisti al traguardo) ci ha permesso di difendere il terzo posto da un possibile temuto attacco della Ferrero di Alba.
A Castellazzo
il migliore dei nostri al traguardo è stato Vincenzo Ippolito che ha preceduto di poco Fausto Liguori: i due hanno finito tra i primi dieci (escludendo gli atleti fuori regione) su oltre 320 podisti classificati. Un piazzamento che garantisce alla Vittorio Alfieri un bel premio a fine stagione.
La famiglia Regis ha sicuramente portato il maggior contributo alla società in termini di punteggio, grazie al terzo posto di Denis tra gli M50, alla vittoria di Francesco tra gli Juniores, al quarto di Alberto tra le Promesse; anche mamma Mariarosa è andata a punti.
Nelle foto Vincenzo Ippolito e Denis Regis
Risultati (km 11.5)
Vincenzo Ippolito 40.39, Fausto Liguori 40.46, Davide Elli 42.51, Paolo Musso 44.46, Denis Regis 45.12, Roberto Penna 47.39, Christian Dal Col 48.41, Adriano Bosticco 48.44, Matteo Nicchi 49.03, Salvatore Aliotta 49.22, Gianni Guolo 49.29, Monia Marchetti 50.19, Riccardo Fischetti 50.34, Domenico Guglielminetti 50.42, Francesco Regis 51.10, Fabio Borin 51.19, Enrico Rissone 51.59, Francesco Cipolla 52.37, Danilo Curletti 53.28, Elena Gastino 55.31, Eleonora Durante 57.04, Roberta Viarengo 57.09, Iuliia Shulzhenko 60.39, Angelo Marchione 62.01, Aldo Vigna 64.07, Alberto Regis 64.16, Mariarosa Vaccarino 64.58, Simone Garassino 66.44, Mario Gerbi 81.59.






3.47.09 per Monica Audenino alla Maratona di New York, alcuni passaggi




1.28.50 per Roberto Penna nella Mezza di Ravenna, nuovo record personale per Roberto che si migliora di 1 minuto










Risultati della prima giornata del Decathlon d'Autunno, un appuntamento a livello sociale con le prove multiple, aperto a tutte le età, che quest'anno compie la sua 46.ma edizione con sette partecipanti (erano 16 nella prima edizione datata ottobre 1973)























Prima assoluta per
ELISA RASPINO in Maratona.
Domenica 18 a Verona Elisa ha portato a termine i 42,195 km col tempo di 4 ore 18'49"
"... al km 34 purtroppo il mio ginocchio ha ceduto ed è stata dura finire ...."







Va a Vincenzo Ippolito la vittoria (simbolica, era una non competitiva) della Marcia Cauda 2018 organizzata domenica 25 novembre dalla Vittorio Alfieri per mano di Michele Anselmo.
Ippolito precede Davide Elli e lo stesso Michele, al rientro alle gare dopo una lunghissima assenza.
Nella foto Mario Gerbi che, come da tradizione, ha chiuso al traguardo in coda alla nostra rappresentativa composta in questa occasione da 15 podisti.









Ecco i sei coraggiosi che domenica 25 hanno preso parte alla Maratona di Firenze, sotto una fitta pioggia.



















Va a Beatrice Carriero la vittoria nel decathlon d'autunno, gara sociale dedicata da tempi immemorabili alle prove multiple. Beatrice ha preceduto di poco (dieci punti soltanto) Piero Rolfi, "colpevole" di non aver portato a termine l'ultima fatica, i 1500 metri, e che era al comando dopo la prima giornata, sempre per soli dieci punti.
Questa la clasifica finale dell'edizione 2018: